IL PRIMO SKETCH

Proviamo a scrivere adesso il primo programma, la cui utilità è pari a zero ma didatticamente ci serve per capire come funziona la programmazione.

Prima di tutto andiamo a scaricare Arduino IDE che ci consentirà di scrivere il programma e trasferirlo nella scheda.

#define LED 13

void setup()
{
pinMode(LED, OUTPUT);
}

void loop()
{
digitalWrite(LED, HIGH);
delay(1000);
digitalWrite(LED, LOW);
delay(1000);
}

Il codice è composto da 3 sezioni
Nella prima sezione viene usato #define per dichiarare l’oggetto LED collegato al pin n°13
La seconda sezione è void setup() ossia vengono definite, implementate e inizializzate tutte le variabili, costanti e funzioni che sono necessarie per far eseguire correttamente il programma che creeremo.
La terza sezione è void loop () cioè la parte del programma che viene utilizzata in maniera ricorsiva per giungere allo scopo stesso del nostro programma.

Nello sketch sopra in poche parole la scheda acquisisce che un oggetto chiamato LED è posizionato nel pin 13, l’oggetto LED viene impostato come uscita digitale e quindi, in maniera ricorsiva, deve portarsi in stato alto (o 1 o acceso o ok o come preferite interpretarlo), aspettare 1000 millisecondi, portarsi nello stato basso (o 0, o spento, o no,…), aspettare 1000 millisecondi, riprendere dalla prima istruzione della parte ricorsiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

÷ 4 = 1