UNA SETTIMANA IN CROCIERA

Quest’anno ho tradito la mia amata Sardegna… Purtroppo io e Jennifer non avevamo le vacanze che coincidevano per 2 settimane per poter fare la solita formula vacanza volontariato a Villasimius così abbiamo deciso di concederci una settimana di assoluto relax e confort in crociera. Vi raccontiamo la nostra esperienza dato che era la prima volta per entrambi. Abbiamo però deciso di farlo in più puntate, un post per ogni giorno di crociera che cercherò di pubblicarlo ogni martedì.

La crociera è partita domenica 21/08 da Savona in direzione Civitavecchia prima e Napoli poi, quindi attraverserà il Mediterraneo in direzione Ibiza per un breve scalo a cui seguirà Valencia e Marsiglia poi tornare nuovamente a Savona domenica 28/08 per lo sbarco.

La nave assegnata è la “Costa Toscana”, nuovissima nave inaugurata proprio quest’anno. Una barchettina lunga solamente 337m, larga 42m e con 8,6m di pescaggio per quasi 190000 tonnellate di dislocamento. Il comandante Sebastiano Chrisam, durante un breve momento in cui ha parlato al pubblico, ha dichiarato che la nave è la seconda come classe dimensionale di navi da crociera ma la Toscana è la nave da crociera più avanzata tecnologicamente al mondo. Giusto per citare qualche altro numero che è emerso dalla presentazione, la nave può ospitare 6800 passeggeri oltre a un equipaggio composto da 1580 infaticabili persone (giusto per citare alcune squadre abbiamo 300 cuochi diretti da un executive chef italiano, 127 persone per i servizi bar, 287 addette alla pulizia, 187 camerieri, 100 tecnici alla gestione degli impianti di bordo). Insomma, una bagnarola…

Costa Toscana a Savona

Partiti alle 7:00 da casa (domenica di agosto con le ultime partenze, qualcuno che magari vuole fare una giornata al mare e gli immancabili lavori estivi delle autostrade…) arriviamo a Savona alle 9 e 45 con tanto di pausa caffè in autostrada (a proposito, uno dei peggiori caffè mai bevuti!!) ma dobbiamo attendere circa 20 minuti prima di poter accedere al Savona Parking dove abbiamo prenotato il parcheggio per il traffico portuale (noi partiamo, ma qualcuno ritorna…). Effettuato l’accesso, ci fanno scaricare i bagagli (onere loro caricarli in nave), fanno un breve check delle vettura per verificare lo stato (eventuali graffi, ammaccature,… ma la mia Giulietta per fortuna è immacolata) e paghiamo 91€ per i 7 giorni di crociera.
Entriamo al terminal crociere iniziamo le procedure di imbarco: controllo biglietti, registrazione con tanto di foto “segnaletica”, verifica del green pass e consegna della costa card che ci accompagnerà per tutto il viaggio. Questo permetterà agli addetti della sicurezza di sapere sempre chi sale e chi scende dalla nave ma soprattutto, tramite la foto, di evitare possibili sostituzioni di persone (vi lascio immaginare il perché, non è difficile…).

Se da fuori la nave appare enorme, internamente è una vera e propria città sull’acqua! La cabina verrà consegnata verso le 14:00 pertanto abbiamo tempo per una prima “visita” della nave ma non prima di un caffè al ponte 8 dove c’è il ristorante buffet “La sagra dei sapori”. Usciamo all’esterno e sui ponti 7/8 si sviluppa la “Infinity Walk”, un percorso che gira completamente attorno alla nave. Internamente invece ai ponti 6/7/8 ci sono un’infinità di piccole boutique, bar, ristoranti, zone spettacolo come “il Colosseo” o il teatro “Poltrone Frau Arena”. Ai ponti 17/18/19 invece ci sono tutte le zone divertimento con piscine, scivoli, giochi acquatici, zone benessere e campo da basket/pallavolo. Insomma, le scelte non mancano…

Uno degli scivoli al ponte 18
Ponte 17
Passeggiata sul ponte 18 a poppa dove si può vedere l’Infinity bar al ponte 7…

Alle 14:00, come anticipato, al ponte 5 davanti alla nostra cabina, troviamo le valigie fuori dalla porta. La stanza si presenta ampia e confortevole (su consiglio di un amico abbiamo preso una stanza esterna con oblò ma senza balcone… e me ne pentirò!).

Sullo schermo gira un video/cartone animato con le procedure di sicurezza da seguire, le esercitazioni di sicurezza possono essere fatte anche via app ma occorre comunque presentarsi come richiesto alla propria “muster station”. Per circa 15 minuti, la nave cessa di funzionare e il personale, assieme ai turisti, simula l’emergenza (7 segnali brevi seguiti da uno lungo, come indossare il giubbotto salvagente e soprattutto capire dove trovarsi in caso di emergenza).
Ripresa la vita di bordo proviamo un aperitivo al Campari Corner del ponte 7 (i drink con il pallino giallo nel menù sono compresi nel pacchetto “my drinks” acquistato alla prenotazione). Per i pagamenti degli extra a bordo (se non inclusi nei pacchetti vacanza come ad esempio il nostro “my drinks”) si usa la costa card a cui è stata collegata la carta di credito.

Campari Orange per me, Aperol Spritz per Jennifer

Per la cena invece abbiamo un posto fisso assegnato per tutta la crociera. Al ponte 6 poppa lato sinistro c’è il ristorante “L’argentario”. Il cameriere è un ragazzo indiano di nome Ajay: massima professionalità nel suo lavoro, socievole il giusto, non una sbavatura in tutta la crociera… voto 10!

Ajay il cameriere e il Maitre Erwin che ci hanno accompagnato per tutta la crociera all’ “Argentario”

I menù si trovano sempre sul cellulare tramite QR Code perciò, avendo tutti i PDF scaricati, posso farvi vedere tutte le bontà disponibili ogni giorno al ristorante… quello del primo giorno è qui.

Ravioli di pasta fresca ripieni di patate, ragù di polpo al pomodoro e capperi fritti
Trancio di salmone e gamberone arrostito con salsa Olandese
Esplosione di Mandarino: namelaka al lime e cioccolato bianco, gelée al mandarino, ananas spadellato su un biscotto ricomposto alle nocciole

Come primo giorno non è male, cucina promossa a pieni voti! vediamo se alla fine la bilancia decreterà un impietoso “7 chili in 7 giorni” (o peggio!)

A fianco a noi una famiglia bergamasca (Paolo, Daniela e i figli Pietro e Anna) con cui facciamo amicizia e che ci terranno compagnia durante la crociera mentre siamo a bordo.

Facciamo un ultimo giro per la nave e poi a nanna presto, domani ci aspetta una giornata full day a Roma.

Le prossime puntate (i link si attiveranno man mano che pubblicherò i post…)
Day2 – Roma
Day3 – Napoli
Day4 – Sailing to Eivissa
Day5 – Ibiza
Day6 – Valencia
Day7 – Marsille
Day8 – Sbarco e tiriamo le somme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 6 = 16